Breve estratto 2

 … vissi diversi mesi al Lido di Venezia, all’interno di un canneto, dentro la casetta di un grosso cane lupo che mi portai lì, scardinandola da un giardino.

………….

Se fu un periodo difficile?
………….

Il suono delle canne che sbattono l’una contro l’altra, alla mercé dell’immancabile brezza notturna, è strano e fa impressione, sembra il suono delle ossa. Vivere come un cane, immerso in una foresta come di femori di canna, in balia delle zanzare, accompagnato dal canto dei grilli, delle cicale, compagno di un barbagianni che, ogni notte...

 

click: